Thursday, 18 July 2024

PROTAGONISTI DELL' ECCELLENZA ITALIANA PREMIATI ALLA GEORGETOWN UNIVERSITY A WASHINGTON DC

EDITOR IN CHIEF By EDITOR IN CHIEF | October 14, 2023 | United States

LA X EDIZIONE DEL PREMIO ECCELLENZA ITALIANA Il 14 ottobre dalle ore 11.00 presso Intercultural Center (ICC) Room 107 - 37th & O Street - N.W. - Washington D.C. 20057

WASHINGTON D.C - X EDIZIONE DEL PREMIO ECCELLENZA ITALIANA

Eccellenza e sostenibilità sono le parole d'ordine per conoscere le storie più belle di aziende, professionisti e associazioni, all'insegna della quei valori. ​che fanno degli italiani un “modello che ci rende unici al mondo e una superpotenza culturale”. In effetti, a leggere i nomi dei vincitori si è colti dalla piacevole sorpresa di vedere rappresentate in meno di venti storie gli Italians, gli Italiani capaci di distinguersi nel mondo: ci sono ricercatori, studiosi, imprenditori e professionisti venuti da tante parti diverse degli USA - isole comprese - nel segno di un racconto del Merito e della Competenza; così come dall'Italia sorprendono casi di fondazioni, associazioni, imprese che cercano di offrire il contributo originale che viene dalla piccola dimensione eppure innovativa, sebbene familiare e ancorata al territorio. E ci sono giovani e donne.

Sono onorato di aver ricevuto il prestigioso premio "Eccellenza Italiana". Un riconoscimento che rappresenta un'importante affermazione degli sforzi di Renaissance Evolution, noto come think-tank internazionale ed ufficiale Promotore della lingua e della cultura italiana per il Sud-Est degli Stati Uniti e i Caraibi. Ringrazio Massimo Lucidi e tutta l'organizzazione del premio per aver preso in considerazione il mio lavoro e aver creduto nel suo valore. Il premio che mi avete assegnato è una grande motivazione per continuare su questa strada e vorrei anche esprimere la mia gratitudine a John J. DeGioiaci e al team della Georgetown University che ha organizzato questo evento. Mi sento in dovere di ringraziare il Ministro Antonio Tajani per le sue parole: "La diplomazia culturale è uno strumento strategico al servizio dell'interesse nazionale, sul quale dobbiamo puntare per alimentare l'attrattività dell'Italia e la sua capacità di influenzare il mondo". Ringrazio anche il Console Generale, il Vice Console, la direigente scolastica del Consolato Generale di Miami e i nostri meravigliosi docenti che, con grande dedizione, ogni giorno aumentano il numero degli Italofili. Concludo esprimendo ancora una volta la mia gratitudine a Massimo Lucidi il Sds Onorevole Giorgio Silli e l'amico Giovanni, il nostro Vice Presidente Europa che considero “uomini del Rinascimento” per il loro intuito e passione nel raccontare il meglio dell'Italia, commenta il Dott. Roberto Masiero, Fondatore e Presidente di Renaissance Evolution.

«È il modello di eccellenza e sostenibilità unico al mondo che Philippe Daverio aveva intuito quando fece concorrenza a Santo Versace per indurmi a muovere i primi passi», ricorda Massimo Lucidi. Ora sono grato a persone come Ermete Realacci, Edo Ronchi e all’associazione ambientalista confindustriale ASSO.IMPRE.D.A. Si distinguono per segnare la strada da seguire con la ricerca sul campo e l'esempio, ma anche con l'ascolto del territorio. Molte volte “chi lo fa” si sente solo, e abbiamo bisogno di luoghi e momenti per raccontarci e costruire rete. Devo ringraziare due fantastici italoamericani che hanno sostenuto l'idea del Premio, apportando due valori fondamentali: la scelta del luogo e del tempo. Il Cafè Milano di Franco Nuschese non è solo un ottimo ristorante DC, ma è una formidabile ambasciata del nostro stile di vita, in cui si riconoscono i Presidenti degli Stati Uniti; eppure riesce a far sentire a casa le numerose famiglie e i giovani che vivono a Georgetown, una delle università più prestigiose del mondo. La seconda persona è la straordinaria Amy Riolo che, quando il mondo si è fermato e ha chiuso a causa del Covid, mi ha portato a creare due cerimonie nazionali unite dalla televisione. Rai Italia, che ci segue da sempre, è stata raggiunta da América Oggi con una diretta televisiva e potete immaginare la mia emozione nel richiedere ed ottenere ospitalità presso il Palazzo della Santa Sede San Carlo ai Catinari a Roma. Per tre anni, gli Amici di Washington DC e gli Amici Riuniti a Roma hanno continuato a dimostrare come fosse possibile una narrazione diversa e più “coesa” del nostro Paese. E così arriviamo ad oggi dove leggere i nomi degli Amici che hanno accettato i nostri inviti il ​​cuore si riempie di gioia."
Il Premio, sostenuto fin dalla sua prima edizione dal patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e inquadrato nelle Giornate dell'Emigrazione organizzate da Asmef, rappresenta anche in questa edizione un vero e proprio crocevia di storie.

Un fisico, Giuseppe Torri, che si distingue nella ricerca alle Hawaii ma che è presente 24 ore su 24 nelle emergenze del suo Paese per studiare le nostre supercellule e i nostri farmaci, collabora con Ileana Pirozzi, ricercatrice dell'Università di Stanford e dell'Università Il padre di Brown, che ora sostiene lo sviluppo. delle nuove tecnologie mediche con Exor Venture Capital. Se in Italia non c'era spazio per la ricerca, negli Stati Uniti lo hanno trovato e lo stanno costruendo: come Eugenio Zuccarelli, che lavora a New York per il colosso CVS nel delicato mondo dell'intelligenza artificiale; come i professori Pasquale Nesticò, cardiologo apprezzato non solo in Pennsylvania, ma anche come punto di riferimento per molti nella Fondazione Filitalia e l'altro medico italiano famoso anche per il suo impegno nel sociale, il professor Antonio Giordano, ricercatore, docente all'Università di Siena e presidente della Sbarro Health Research Organization, Temple University di Filadelfia.
Joe Tacopina, famoso avvocato ma sportivo e presidente della Spal, premiato a Georgetown come Francesco Secchiaroli, manager che ora da vicepresidente di Poltrona Frau Usa merita davvero di occupare la presidenza. Stai sviluppando un brand che trasmette un’idea di ottima qualità e lusso sostenibile. Tanta ricerca, innovazione e professionalità specializzate, ma non poteva mancare il cibo italiano. E che cibo! La famiglia Marra, già premiata per aver prodotto forni per pizza napoletana nel Maryland e per aver promosso la formazione con le attività della Pizza University, è impegnata nella ristorazione completa, distinguendosi anche nel catering della nostra Ambasciata a Washington DC. E se vi trovate a Chicago non potete saltare una visita al laboratorio Tempesta Salumi. Cosa ti aspetta? Una 'nduja calabrese realizzata con le migliori carni del Midwest, ma con la secolare ricetta della tradizione calabrese. Vedere per credere. E i Tempesta Salumi li trovi ben distribuiti anche nei luoghi più selvaggi dell'America. Esempio di "Made in Italy in USA", innovativo di cui essere orgogliosi. A conferma che la storia che ci raccontano gli italiani è davvero diversa da quella che ci aspetteremmo, dobbiamo citare la realtà della Meccanotecnica Riesi di Rocco Lo Stimolo, con sede a Riesi in Sicilia e uffici a Boston, rappresentata dal figlio Giovanni con la moglie Rosy Trovato , responsabile dello sviluppo aziendale. Sane imprese familiari che si uniscono alla grande, straordinaria e unica realtà della Comunità Scientifica Italiana di Miami e del suo presidente Fabio De Furia. Rimani senza parole leggendo i profili e non è tutto. Da Washington DC Renaissance Evolution, la fondazione presieduta da Roberto Masiero punta sulla Cultura, come centro di formazione per la lingua italiana a Miami e si unisce al fattore Musica e Lifestyle: a Georgetown sono infatti attesi Corrado Rizza e Diego Ciaramella. Quando si dice che "gli italiani lo fanno meglio" si pensa ai DJ... Corrado e Diego, dopo essersi distinti in Italia, si sono affermati a Miami nei più importanti hotel di lusso e le richieste di ospitarli in tutti gli Stati Uniti sono innumerevoli, per la musica di alta qualità... L'elenco dei vincitori potrebbe finire così, tanto è ricco il viaggio in America. Ci sono però vincitori che provengono dall’Italia, icone di eccellenza e sostenibilità, di straordinario valore per la storia che rappresentano. È il caso di Aceper, l’associazione di consumatori e produttori di energia rinnovabile che è un modello di come le piccole imprese di eccellenza, spesso a conduzione familiare, siano aziende di straordinario valore perché la continua innovazione green le rende più competitive e coese rispetto ai concorrenti . Aceper sarà presente a Washington DC con la sua presidente Verónica Pitea e il suo segretario generale Simone Ruffinatto. Atelier Fragranze Milano con Marco Maffei e i figli Luca e Martina è un'altra realtà esemplare di come gestire un'azienda familiare di qualità e con una straordinaria vocazione per i mercati internazionali, ponendo solide basi per certificare la filiera del “profumo” italiano: un altro asset in cui è facile dire “italiano”, cadendo nell’aggressiva politica di marchio dei cugini d’oltralpe. Con più di mille dipendenti, Innovaway spa è una realtà solida e internazionalizzata ma pienamente associata al “modello italiano di eccellenza e sostenibilità”, perché nasce al Sud, a Napoli, da una famiglia, i Giacomini, che ha deciso di mantenere la testa e molto personale in zona; eppure espandersi nel mondo senza vendere alle multinazionali. Ricorda la visione di Giorgio Armani. Il modello italiano ha una cultura antica ed è sempre stato connaturato alla “migliore Italia che sa competere e vincere quando è Italia”, in un'espressione cara a Ermete Realacci, presidente della Fondazione Symbola, che sarà premiata per il capacità di ricerca e comunicazione di valori positivi proprio all’insegna dell’eccellenza e della sostenibilità. Manuela Rafaiani, membro del consiglio di amministrazione e del comitato tecnico scientifico, parla a nome di Symbola a Washington 

Non ultimi, due italiani straordinari che rappresentano due istituzioni esemplari per il perseguimento di quello che qui, alla Banca Mondiale, si chiama “partenariato pubblico-privato”: entrambi romani, l'avvocato Ezio Bonanni, presidente dell'Osservatorio Comitato Nazionale Amianto , e il Prof. Fabrizio W. Luciolli, presidente del Comitato Atlantico Italiano.
"La grande lezione che arriva dall'America, terra della libertà e delle opportunità, è quella di non aspettarsi quello che lo Stato può fare per noi cittadini - dice l'avvocato Bonanni - ma quello che noi cittadini possiamo fare per gli altri, per il territorio, per lo Stato. E queste organizzazioni, ONA e Comitato Atlantico, anche se così diverse e distinte, sento che sono unite dalla forza del messaggio di Libertà: siamo disposti ad offrire agli Stati Uniti la nostra esperienza e il nostro modello per fare della terra delle opportunità. "

Ecco l'elenco dei vincitori secondo il protocollo della E-Novation Foundation:

1) Eugenio Zuccarelli, Data Science Manager presso CVS Health (New York)
2) Ileana Pirozzi, ricercatrice presso l'Università di Stanford (California)
3) Giuseppe Torri, Fisico dell'Università delle Hawaii (USA)
4) Diego Ciaramella e Corrado Rizza, Musica e Lifestyle (Miami)
5) Marra Forni, Marra Family Pizza Università del Maryland e Washington DC
6) Francesco Secchiaroli, VP Poltrona Frau USA (già presidente del Cambridge Investment Fund)
7) Pasquale Nesticò, presidente della Fondazione Filitalia (Filadelfia)
8) Antonio Giordano, Presidente del Barro Institute (Filadelfia)
9) Joe Tacopina, avvocato di New York (USA)
10) Rosy Trovato, Meccanotecnica Riesi srl (Boston)
11) Verónica Pitea, presidente ACEPER (Italia)
12) Roberto Masiero, presidente di Renaissance Evolution (Washington DC) - Ritira Tim Phillips
13) La Fondazione Symbola ritira Manuela Rafaiani (Roma)
14) Antonio Giacomini, presidente di Innovaway spa (Napoli Milano Italia)
15) Fabio De Furia, presidente della comunità scientifica italiana di Miami
16) Agostino Fiasche, Tempesta Salumi (Chicago)
17) Atelier Fragranze, Milano (Italia)
18) Ezio Bonanni, Avvocato – Presidente Osservatorio Nazionale Amianto (Roma)
19) Fabrizio W. Luciolli, Professore - Presidente del Comitato Atlantico Italiano


Related News

This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website. By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies. Read More Accept