viernes, 24 mayo 2024

Il potere della preghiera

MariaLaura Francisco By MariaLaura Francisco | septiembre 03, 2013 | Italy

“Preghiamo tutti Maria che ci aiuti perche’ non ci siano altre guerre” - queste le parole dell’addolorato appello del Papa all’Angelus in Piazza San Pietro di domenica - "Mai più la guerra, la guerra chiama la guerra, la violenza chiama la violenza".

Il Pontefice, che si e’ detto  "angosciato" per i possibili sviluppi della crisi siriana,  ha  condannato  con fermezza l'uso delle armi chimiche.
"Quanta sofferenza, quanta devastazione, quanto dolore ha portato e porta l'uso delle armi in quel martoriato Paese. Ho ancora fisse nella mente e nel cuore le terribili immagini dei giorni scorsi. C'è un giudizio di Dio e anche un giudizio della storia sulle nostre azioni a cui non si puo' sfuggire. Con tutta la mia forza chiedo alle parti in conflitto di ascoltare la voce della propria coscienza, di non chiudersi nei propri interessi ma di guardare all’altro come ad un fratello e di intraprendere con coraggio e decisione la via dell’incontro e del negoziato, superando la cieca contrapposizione”.
 

Papa Francesco ha cosi’  chiesto  l'intervento della comunità internazionale per trovare una soluzione politica e pacifica  alla crisi siriana, e scongiurare l'uso delle armi.

Poi  il Papa ha annunciato ai fedeli una veglia di preghiera per la pace in Siria, nel Medio Oriente e in tutto il mondo:  ''Il 7 settembre prossimo ho deciso di indire una giornata di digiuno e preghiera". L’ invito e’ esteso ai popoli di tutte le Religioni.

Il Gran mufti di Siria, Ahmad Badreddin Hassou, leader spirituale dell'islam sunnita in Siria, è profondamente colpito dall'appello del Papa per la pace in Siria, e ha espresso il desiderio di essere presente in San Pietro per la veglia di preghiera per la pace in Siria.

Anche se, per ragioni logistiche o di altro genere, questa eventualità non si verificherà, il mufti ha detto alla sua comunità a Damasco di accogliere l'appello, esteso dal Papa a tutte le religioni, a pregare per la pace in Sirià. I musulmani siriani saranno invitati a pregare per la pace il 7 settembre, "in comunione e simultaneamente al Papa, nelle moschee a Damasco e in tutto il territorio nazionale”


“La Giornata di preghiera annunciata dal Papa è un gesto straordinario di pace, che conferma il grande amore di Francesco per questa terra martoriata. Invitiamo tutti, cattolici, ortodossi, musulmani e non credenti a pregare con noi per la pace in Siria e Medio Oriente". È quanto afferma all'agenzia missionaria AsiaNews  Gregorio III Laham, patriarca greco-cattolico di Antiochia, di tutto l'Oriente, di Alessandria e di Gerusalemme dei Melchiti in merito alla Giornata di preghiera per la Siria guidata dal Papa che si terrà in tutto il mondo il 7 settembre. Il prelato, sottolinea che tutte le parrocchie della Chiesa greco melchita in Medio Oriente e nel mondo hanno già iniziato i preparativi per rispondere all'iniziativa: "In Siria - continua Gregorio III - terremo aperte le nostre chiese fino a mezzanotte, per permettere a tutti (cattolici, ortodossi e musulmani) di pregare”.


 "Quella del 7 settembre sarà una giornata importante. E spero che ci saremo tutti. Ciascuno a suo modo, con il suo credo e le sue convinzioni": è l'invito di Flavio Lotti, coordinatore della Tavola della pace alla quale aderiscono le principali associazioni pacifiste. Lotti sottolinea che sarà la prima grande manifestazione di pace contro la guerra in Siria e che "l'ha indetta domenica scorsa con grande forza e coraggio Papa Francesco, rompendo il silenzio e l'inazione generale che da lungo tempo circonda questa tragedia". Dunque, "non c'è spazio per nessun distinguo, chi vuole sinceramente la pace non può che partecipare".


Il potere della preghiera e’ enorme e se alle  centinaia di migliaia di persone che si ritroveranno  in Piazza San Pietro, sabato prossimo  alle ore 19, si uniranno altri  da tutte le parti del mondo (cattolici e non...) a  quell’ora in una preghiera comunitaria globalizzata  forse i malvagi demoni potranno essere sconfitti e una terza guerra mondiale evitata.



  • Tags:   Papa Angelus Piazza San Pietro Maria Dio Pontefice armi chimiche Papa Francesco comunità internazionale crisi siriana veglia di preghiera Siria Medio Oriente 7 settembre giornata_di_digiuno_e_preghiera Religioni Gran mufti_di_Siria Ahmad Badreddin Hassou Islam_sunnita Damasco cattolici ortodossi musulmani non credenti AsiaNews Gregorio III Laham patriarca greco-cattolico_di_Antiochia Alessandria Gerusalemme_dei_Melchiti Chiesa greco melchita Flavio Lotti Tavola_della_pace
  • Categories:  Culture Education Healthy Living Life & Style Parents Politics Religion School Travel Women

Noticias Relacionadas

This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website. By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies. Read More Accept